Da vedere a Comacchio: il carnevale sull’acqua ecologista

“Tagliatele la testa!” – ho gridato, con la mia boccuccia a forma di cuore, indicando Alice in fuga.   Poi ho incrociato lo sguardo del Cappellaio Matto mentre discuteva con il Bianconiglio in ritardo.    Ho bevuto una tazza di the con Pinco Panco, mentre Panco Pinco remava lungo i canali di Comacchio.

. . . e no il funghetto, non l’ho mangiato! – se te lo stessi domandando.

Sto solo provando a raccontarti la magia del Carnevale sull’acqua che da 7 anni si ripete a Comacchio, in provincia di Ferrara.


Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Il carnevale mi piace, sai perché?

Puoi essere chiunque tu voglia per un giorno.

Così sulla riva – al di sotto del Ponte Monumentale, il primo dei tre che caratterizzano Comacchio – mi sono divertita a ballare con un fiabesco vestito giallo sulle note di “Una lunga storia d’amore” di fianco alla Bestia, mentre sfilava la barca C’era una volta, portandomi indietro all’infanzia.

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

In un attimo, mi ha riportato alla realtà Crudelia Demon scendendo dalla scalinata del ponte.  

Image and video hosting by TinyPic

Per proteggere i 99 cuccioli, con i famosi mattoncini Lego ho costruito una gabbia dove imprigionare la perfida Crudelia, tenuta a bada dall’abbaiare di Pongo.

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Ho detto al mio Avatar blu, “Io ti vedo” con tutto l’amore che potevo, prima che partisse per la battaglia a bordo di un drago rosso.

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Con Super Mario sono scesa lungo il tubo. Ho dato delle gran belle capocciate ai mattoni per guadagnare quante più monete possibili e aiutare il baffuto idraulico  a salvare la principessa.

Image and video hosting by TinyPic

Ho inseguito un fungo.   L’ho mangiato e – guadagnando una vita extra – coraggiosamente sono salita sul cavallo bianco e nero al fianco del popolo indiano.

Image and video hosting by TinyPic

Poi ho attraversato i secoli. Sono giunta nell’Antico Egitto e ho incontrato il mio Antonio.

Image and video hosting by TinyPic

Un incontro breve, ma passionale, prima di indossare un paio di corna e andare all’arrembaggio di nuove terre, assieme ai Vichinghi.

Image and video hosting by TinyPic

Quasi sul finire  del pomeriggio, sono tornata in epoca temporanea e con il mio Tony Manero ho ballato sulle note di Saturday Night Fever.

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Ho fatto le ore piccole con i ragazzi del Pacha, a ritmo di house music.

Image and video hosting by TinyPic

Alla fine mi sono concessa un viaggio nel futuro ispezionando una robotica shock.   Ho incitato il robot a pedalare sempre più veloce fino a che la lampadina non si è accesa.

Vuoi sapere cosa abbiamo creato?

Mi dispiace, ma lo scoprirai tra qualche anno 😉

Qui si conclude il viaggio tra i 12 carri dell’unico carnevale sull’acqua di Comacchio.

Bonus Track: E se sei arrivato fin qui, voglio regalarti il video artigianale della manifestazione. Clicca sulla foto per avviarlo.

carnevale-comacchio-play

Carnevale di Comacchio. Un po’ di storia

Il Carnevale di Comacchio, nato nel 2012, è il frutto della collaborazione di associazioni culturali e sportive, negozianti, parrocchie e scuole del territorio,  orchestrata dalla cooperativa sociale Girogirotondo. 

Essendo la città lagunare – come avrai capito leggendo sopra – a sfilare non sono i classici carri, ma bensì barche – dette batane

I piccoli battelli, trasfigurati dalla cartapesta e dai pelouches, sfilano placidamente sulle acque della laguna – per tutta la città – raccontando ciascuno il proprio tema, sotto gli sguardi divertiti della gente posta alla destra e sinistra dei canali. 

Il Carnevale di Comacchio è attento all’ambiente infatti, gli addobbi delle barche sono fabbricati con materiali riciclati.

Ma sai che di Carnevale c’è anche una  versione estiva?
E sì, il successo è stato così clamoroso da indurre la città a organizzare addirittura un’edizione gemella che si tiene ogni anno a Giugno.

 

 

 

4 thoughts on “Da vedere a Comacchio: il carnevale sull’acqua ecologista

  • 13 febbraio 2018 at 12:16
    Permalink

    Lo confesso: non ci ero mai stata! Eh si che abito a meno di quaranta minuti dal mare ma per timore (dell’acqua) non ci sono mai andata. Bellissimo il tuo racconto!

    Reply
    • 13 febbraio 2018 at 12:50
      Permalink

      Sabrina per me è stata la prima volta! . . .e devo dire che è un carnevale davvero speciale, poi la città si presta molto a renderlo magico

      Reply
  • 14 febbraio 2018 at 20:48
    Permalink

    Ciao! Non sapevo che ci fosse un carnevale di Comacchio, interessante. 🙂 In realtà dovrei proprio andarci (con o senza carnevale) perché è un po’ imbarazzante una venendo dall’Emilia Romagna non sia mai stata a Comacchio!!!

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*