Il Buon Vivere a Ravenna è . . . la street art

A Ravenna, durante la settimana del Buon Vivere, ho pedalato in sella a una delle bici gialle che lo IAT della città mette a disposizione dei turisti.

Mi sono intrufolata in quei quartieri lontani dalle attrazioni turistiche alla scoperta della street art della città dove Dante Alighieri è morto, sotto la guida di Marco Miccoli del Bonobolabo.

Pedalata dopo pedalata ho scoperto la bellezza dei murales realizzati durante le tre edizioni di Subsidenze, il festival della street art ravennate.

Ho incrociato Tellas, vicino all’ex ippodromo.
In via Umago, mi sono fatta trasportare dai suoi elementi naturali: foglie, acqua, sassi e rami tracciati con linee sottili e precise in un movimento dall’alto verso il basso.

Ravenna-street art - tellas

Girando l’angolo, ho volato verso l’ignoto sulle ali di un uccello bendato – realizzato dall’artista Qbic, canticchiando “Un viaggio a senso solo senza ritorno se non in volo, senza fermate nè confini, solo orizzonti neanche troppo lontani”.

Ravenna-street art - qbic

Ho conosciuto le stesse persone che Jim Avignon ha incrociato durante la sua permanenza in quello che è uno dei quartieri multietnici di Ravenna e  poi impresse sulla fiancata del palazzo in via Gulli

Ravenna-street art - jim avignon

Ho riscoperto il lato romantico dell’amore di fronte agli amanti robotizzati di Pixel Pancho, in via Trieste.
Amanti stretti in un abbraccio al di fuori del mondo e in un bacio senza tempo.

Ravenna-street art - Pixel Pancho

E si, il mio odio sconsiderato per i piccioni è riemerso quando, quello blu, realizzato da Dzia – in una via laterale della Darsena – mi ha guardato con un’aria di sufficienza.

Ravenna-street art -dzia

Ho reinterpretato Dante in chiave moderna grazie al murales di Kobra sul muro della Scuola Mordani in via Pasolini.

Ravenna-street art - cobra

A proposito di Dante.

Fino al 23 ottobre, Ravenna omaggia il Poeta con una mostra incentrata sulla traduzione contemporanea del suo volto, dal titolo ID Dante.

Ravenna - ID Dante Mostra (3)

La mostra riunisce 33 + 1 artisti che hanno tentato di dare una nuova identità al volto del Poeta passando attraverso diverse tecniche: mosaico, fumetto o grafica solo per citarne alcune.

Ravenna - ID Dante Mostra (2)

ID Dante è possibile visitarla all’interno della Biblioteca di Storia Contemporanea ‘Alfredo Oriani’ in via Ricci – 26 a Ravenna.

Gli orari di apertura sono dal lunedì al sabato dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00.
La domenica invece c’è un unico turno dalle 15.00 alle 19.00.

L’ingresso è gratuito.

Postilla. A proposito delle biciclette . . . per ridere un po’

Se anche voi, come me, rasentate la “nanezza”, ovvero non raggiungete i 160 cm di altezza, non pensateci nemmeno a noleggiare una delle bici di Ravenna. . . a meno che non siate dei suicidi! (in questo caso – vi posso assicurare – sarete degli ottimi kamikaze!)

Nonostante abbia scelto la bici più bassa, messo il sellino al livello meno alto possibile non riuscivo a toccare con i piedi per terra! 

Fino a quando Martina mossa a compassione non mi ha ceduto la sua bici con gli ammortizzatori rotti che mi hanno permesso di guadagnare i centimetri per poter appoggiare le punte dei miei piedi a terra.

. . . ma nella botte piccola c’è il vino buono! 😛

ti-e-piaciuto-larticolo-travel365

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*