Sky Park a Perticara: il parco avventura da provare almeno una volta nella vita

“Secondo te come ci calano giù?”.
“Boh, con qualche corda?!?!? Ma io non voglio scendere, siamo nel punto più alto. Sono 12 metri. Se mi lanciate una bottiglietta d’acqua su questo albero ci potrei vivere”.

Scene da panico in alta quota sul percorso Rosso dello Sky Park di Perticara.

“Chiamate qualcuno”.

Ormai lo sai che soffro di vertigini, ma – forse ancora nella fase rem di sonno – ho deciso di provare uno dei percorsi del parco avventura di Perticara, cominciando dal percorso Verde. Quello che Domenico, istruttore del parco avventura, mi ha detto essere il percorso di prova.  “E’ quello che tutti fanno per capire come si attaccano e staccano i moschettoni”.

Image and video hosting by TinyPic

Come sempre alla carrucola mi sono bloccata. . . ma poi Stefano, dalla fine del percorso ha gridato “Tonia, ascolta solo la mia voce e al mio 3 buttati”.

Ho chiuso gli occhi e viaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!

Oh, ci ho preso gusto e mi sono lanciata sul percorso Verde Plus.

Domenico – sempre lui – me lo aveva detto “No panic, siete in assoluta sicurezza!”.

Image and video hosting by TinyPic

Una sicurezza garantita dal doppio moschettone intelligente.

Che avrà di intelligente un moschettone? – ti starai chiedendo.

Se almeno uno non è attaccato ai fili di acciaio del percorso, l’altro non si stacca. Quindi, volente o no, sei sempre attaccato e non ti puoi spiaccicare a terra.

Botta di coraggio e addio alle vertigini.

Il segreto?
Non guardare mai di sotto.

Image and video hosting by TinyPic

‘Mo’. . . coraggio è un parolone! Due o tre volte mi sono abbastanza ‘cagata sotto’.

Immagina la scena. Sono sul percorso Blu, io e una liana. 
. . . e qua come mi lancio?

“Metti i piedi sul nodo così come arrivi su quest’altra piattaforma puoi atterrare facilmente”. – è stato il suggerimento di Denis.

“No, ne metto solo uno e quando arrivo dall’altra parte tu mi prendi”  😉

Ah Ah Ah Ah Ah  urlo di Tarzan e atterraggio con presa finale.

Adesso cambia colore e immaginami sul percorso Rosso.

Secondo me durante il percorso precedente devo aver sbattuto la testa da qualche parte e con Claudia mi sono fiondata – saltando i percorsi azzurro, blu plus e viola –  a quello rosso.

“Ti rendo per il braccio, così risali sulla piattaforma”.
“No ti fai male. Oplà . . . mi siedo un attimo”.
“Si senza fretta io aspetto che riparti!”.

Questo è stato il momento top di panico.

Dieci minuti sedute su un albero decidendo se fosse meglio essere calate giù o affrontare il ponte di corde con cappi per i piedi davanti a noi.

“Io vado”.
“Si si, vai pure, io ti seguo”. – Che cuor di leone che sono!

“Tonia siediti e fatti scivolare!”

“Noooo, provo ad attraversare il ponte”. 
Caspiterina, altezza di corno, 10 centimetri in più, no???

E vai di braccia. . . ma alla fine c’è l’ho fatta e non ti dico che soddisfazione!

Tanto che per festeggiare mi sono spiaggiata su un’amaca all’ombra in compagnia di una birra e di Rosi, Chiara e Lucrezia.

Image and video hosting by TinyPic

Sky Park: le informazioni utili sul parco avventura.

Lo Sky Park si trova sulla cima dell’olimpo. . .  ah no, sul monte Aquilone a Perticara.
Il parco è suddiviso in 18 percorsi differenti per difficoltà e altezza, con oltre 120 passaggi da affrontare sospesi nel vuoto.
Si parte dall’Arancio – dedicato ai bimbi dai 4 anni – fino ad arrivare al temibilissimo Nero Plus. Chi lo termina entra nel wall of fame!

Dove si trova

Via Greppa sul  Monte Aquilone a Perticara di Novafeltria in provincia di Rimini

Orari di apertura

Dal lunedì al sabato: dalle 10.00 alle 19.00
Domenica: dalle 10.00 alle 20.00

Costi del biglietto

Dai 4 ai 6 anni: 12 €
Dai 7 agli 11 anni: 16 €
Dai 12 anni in su: 24 €
Adulti: 24 €
Il biglietto va acquistato solamente da chi sale sui percorsi, chi segue da terra non paga nulla.

Contatti

Telefono: 0541 927330
email: info@skypark.it

5 thoughts on “Sky Park a Perticara: il parco avventura da provare almeno una volta nella vita

  • 25 giugno 2017 at 11:16 am
    Permalink

    Ahahah mi sono divertita come non mai quel giorno! È stato bellissimo superare – anche solo in parte- le proprie paure ed è stato bellissimo osservarvi dal basso mentre rischiavate un infarto sul percorso rosso! Ahahah
    ci mancate! <3

    Reply
    • Foto del profilo di forchettaevaligia
      26 giugno 2017 at 8:51 pm
      Permalink

      Devi tornare in Romagna solo per andare avanti nei percorsi!!!!
      A stefano, invece lo facciamo lanciare dallo Sky Jump 😛

      Reply
  • 26 giugno 2017 at 3:46 pm
    Permalink

    Avevo visto le fotografie nei giorni scorsi di Claudia e di Lucrezia e già allora mi era venuto il batticuore… E ora le tue parole non fanno altro che confermarmi quanto siate state coraggiose e spericolate
    Io avrei avuto bisogno di un elicottero per tornare a terra!

    Reply
      • 27 giugno 2017 at 7:39 pm
        Permalink

        Allora mi sa che devo tornare in Romagna e trovare il coraggio per affrontare i “pericoli” dello Sky Park

        Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*