Slovenia: le 5 attrazioni da vedere nel 2018

Da est a ovest della Slovenia, la mini guida sulle cinque attrazioni da vedere in un weekend – durante il 2018.

Parti con me dal nord est della Slovenia – dal Parco Avventura Vulkanija di Grad, fino ad arrivare al Parco della Storia Militare di Pivka, a una cinquantina di minuti dal confine italiano.

1. Parco Avventura Vulkanija di Grad

Vuoi sentirti speleologo per un giorno?
Indossa l’elmetto giallo e con l’aiuto della guida e della mascotte Oli, scendi nelle profondità del parco tra le rocce dell’ultimo vulcano sloveno, attivo più di 3 milioni di anni fa.

Image and video hosting by TinyPic

Cammina tra i cunicoli sotterranei. Entra in ascensore e scendi sempre più nelle profondità del museo, fino alla modernissima sala cinematografica in 3D dove, vieni solleticato con spruzzi d’acqua ogni qual volta ti immergi nei fondali marini, provi un brivido caldo quando c’è un meteorite in caduta e vibri di paura sulla poltrona quando si avvicina un T Rex.

Scappa fino al trenino dove ti attende Oli per ri-accompagnarti al punto di partenza, dopo un’ora e mezza circa.

Image and video hosting by TinyPic

Di fronte al parco puoi visitare il museo dove sono custodite principalmente pietre tra cui le olivin, da cui la simpatica mascotte, una talpa, prende il nome.

Informazioni utili:

Dove si trova: Zukd Grad, Grad 174, 9264 Grad
Costo del biglietto: gli adulti pagano € 10, i bimbi fino a 5 anni non pagano, dai 6 ai 15 pagano € 7
Apertura: il parco è aperto da aprile a ottobre, dal lunedì alla domenica dalle 10 alle 18. Nei mesi di marzo, novembre e dicembre è aperto fino alle 16. Le visite sono in sloveno, inglese e tedesco – e durano poco più di un’ora
Sitovulkanija

2. Escape Room ENIGMARIUM® a Murska Sobota

Se sei un amante dei rompicapo, devi fare assolutamente una capatina all’Escape Room dell’hotel Diana – in pieno centro a Murska Sobota.
Se invece non sai cosa sia un’Esacape Room, sappi che è – semplicemente – una stanza chiusa a chiave, contenente una serie di indizi (oggetti nascosti, codici e enigmi), che una volta decifrati ti permetteranno – in un massimo di 60 minuti – di uscire.

Image and video hosting by TinyPic

Puoi  partecipare in compagnia di un solo amico, fino ad arrivare a 5 giocatori.

La leggenda dell’Enigmarium.   Durante i lavori di ristrutturazione dell’Hotel Diana, gli operai scoprirono una vecchia camera sigillata piena di strani simboli e oggetti.    Ad indagare fu chiamato il professor Rufus Amadeus – un contemporaneo Indiana Jones.    Dal momento in cui la porta fu aperta, cominciarono ad accadere cose molto bizzarre, tanto che  una notte in circostanze insolite, il professore scomparse.

3. Vecchio Castello di Celje

Il castello di Celje narra storie di amore e inganni, torture e palle sullo stemma. 

Image and video hosting by TinyPic

Appena entrerai, resterai incantato dall’imponenza della Torre di Federico.  
Ti stai chiedendo il perché del suo nome?  
Leggenda vuole che Federico II, innamoratosi di Veronika, uccise la sua prima moglie per potersi sposare nuovamente.   Venendolo a sapere Herman II – padre di Federico, fece annegare Veronika Deseniska e rinchiudere il figlio nella torre.   Federico II sarebbe morto sicuramente, se un suo scudiero non avesse scavato un tunnel sotterraneo attraverso il quale sfamava il suo conte.

Nel castello di Celje, oltre la torre di Federico:

– il teatro dell’orrore.   Nei sotterranei, la torre di Federico ospita una mostra permanente sugli strumenti di tortura medievali dal XVI al XVIII secolo
– il fosso di difesa
– il palazzo gotico e romanico.   Quest’ultimo rappresenta la parte più antica dell’edificio, crollata durante il terremoto del XVI secolo.   Nello spiazzo di fronte al palazzo romanico si trova un punto panoramico che affaccia sul fiume Savinja che attraversa la città di Celje
– la torre sul sentiero Pelikan.

Informazioni utili:

Dove si trova: Cesta na grad 78, 3000 Celje
Costo del biglietto: gli adulti pagano di € 4, i bimbi fino a 6 anni non pagano, dai 7 ai 15 pagano € 1
Apertura: Il castello è aperto a gennaio e dicembre, dalle 10 alle 16. Nei restanti mesi dell’anno apre alle 9.
SitoCelje

4. Grotta Krizna di Grahovo

Adesso chiudi gli occhi.   Cosa vedi?   Il buio?  
E’ la stessa sensazione che proverai entrando nella grotta della Croce (Krizna Jama) , dove la luce del sole riesce a penetrare solo per un centinaio di metri dall’ingresso.   Poi, dovrai proseguire con l’aiuto di una lampada e degli asciutti stivali da ‘pescatore’ – che ti daranno in dotazione all’ingresso.Image and video hosting by TinyPic

La Krizna Jama è una grotta carsica, con una biodiversità sia animale sia vegetale molto ricca, e diversi laghi sotterranei.   Il primo puoi vederlo – con la visita da un’ora – dopo neanche 30 minuti di cammino.   Questo lago poco profondo (è alto al massimo 3 metri), puoi navigarlo per dieci minuti a bordo di un gommone.

La temperatura della grotta è sempre costante, 8°C.   Quindi se vuoi visitarla ricordati di portarti indumenti pesanti.

Informazioni utili:

Dove si trovaBloška Polica 7, 1384 Grahovo
Apertura: Dal 1° aprile al 30 giugno la grotta è aperta il sabato e domenica dalle 15. Dal 1° luglio al 31 agosto la grotta è aperta ogni giorno alle 11, 13, 15 e 17. Dal 1° al 30 settembre, la grotta apre tutti i giorni alle 11, 13 e 15.
SitoKrizna Jama

5.   Parco della Storia Militare di Pivka

Lì dove c’era una vecchia caserma del regno d’Italia, per proteggere il confine di Rapallo negli anni Trenta, dal 2004 puoi visitare il Parco della Storia Militare.

Il centro museale è diviso in tre padiglioni.

Il padiglione A ha al suo interno tre mostre.   La prima, di tipo fotografica è dedicata al processo d’indipendenza che ha portato alla formazione della Repubblica di Slovenia: dalla Federazione jugoslava di Tito fino alla guerra del 1991.  

Image and video hosting by TinyPic

Attraversando la seconda mostra, puoi scoprire il sommergibile tascabile P-913 Zeta, lungo 19 metri e pesante 76 tonnellate.   Nel sottomarino, che porta il nome del fiume montenegrino, potevano entrare al massimo quattro uomini.  

Image and video hosting by TinyPic

L’ultima mostra, ti porta alla scoperta di carri armati, aerei e moto militari utilizzati dall’armata popolare di Jugoslavia.

Image and video hosting by TinyPic

Nel padiglione B puoi ripercorrere la storia della Seconda Guerra Mondiale attraverso i mezzi corazzati e le armi.

Nel padiglione C puoi – infine – ammirare le armi di artiglieria.

Image and video hosting by TinyPic

Informazioni utili:

Dove si trovaKolodvorska cesta 51, 6257 Pivka
Costo del biglietto: gli adulti pagano € 10, i bimbi dai 6 ai 15 pagano € 6 – così come i veterani, mentre i pensionati e gli studenti pagano € 8.
Apertura: A gennaio, febbraio, novembre e dicembre, il parco è aperto dal lunedì al venerdì dalle 11 alle 14. A marzo e aprile, il museo è aperto dal lunedì al venerdì dalle 11 alle 15. Sabato, domenica, festivi e vacanze scolastiche, è aperto dalle 10 alle 16. A maggio, giugno, settembre e ottobre, il parco è aperto dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 16. Il sabato, domenica e festivi, è aperto dalle 10 alle 18. A luglio e agosto, è aperto ogni giorno dalle 10 alle 18.
Sito: Parco della Storia Militare

 

travel365- vota qui

One thought on “Slovenia: le 5 attrazioni da vedere nel 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*